Ero forestiero… e mi avete accolto

DSC_0117 Ero forestiero … e mi avete accolto. 

Suona familiare alle nostre orecchie questa frase, fa parte delle Opere di Misericordia corporale che in questo Anno della Misericordia Papa Francesco ha invitato a riscoprire e a vivere. Per le suore Scalabriniane questa opera di misericordia è diventata un imperativo e una scelta di vita, secondo il carisma del Fondatore Mons. Scalabrini e di Madre Assunta Marchetti.

Nella periferia di Lisbona, ad Amora, una suora scalabriniana,2016-02-18 21.02.18 insieme ad alcuni volontari accoglie bambini provenienti principalmente da San Tome e dalla Guinea Bissau, che devono subire interventi chirurgici di vario genere e non possono farlo nel loro Paese di origine, perchè mancano le condizioni o sono interventi troppo delicati. Vengono accompagnati generalmente dalla madre e si trattengono a Lisbona per il tempo necessario all’intervento e alla convalescenza … IMG-20160202-WA0004 (1)Pedro è stato operato al cuore ed Elisandro al labbro; grazie alla competenza e alla premura di medici e personale ospedaliero e all’accoglienza e alla cura suor Otilia e dei volontari questi bimbi ritrovano la gioia e la speranza in un futuro, non facile, ma certamente migliore, suore e volontari la certezza che “quando avrete fatto questo ad uno dei miei fratelli più piccoli, l’avete fatto a me”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...